Cerca
  • Ufficio Stampa Energy Volley

CM, IACOPO GENTILE CARICA LA SQUADRA: “MIGLIOREREMO ANCORA NELLE PROSSIME PARTITE!"

Tra le note più positive dell’ inizio stagione dell’Arema Energy Volley c’è il centrale Iacopo Gentile, pescarese di nascita, ma toscano di adozione dopo i tanti anni lavorativi trascorsi ad Arezzo. Ad agosto si è trasferito a lavorare all’ospedale di Parma, Iacopo di mestiere fa l’ infermiere, e, dopo aver visionato qualche suo video della passata stagione, la dirigenza dell’Energy Volley non ha voluto farselo scappare andando a rinforzare il già competitivo reparto centrali della squadra. Iacopo non sta deludendo le attese dimostrando di poter essere un punto di riferimento per l’attacco del team di coach Raho, ma anche molto solido a muro, come a Bologna dove ha oscurato l’attacco dell’Hr Sisitemi più volte. Andiamo a sentire le sue impressioni su questo inizio di campionato e su come sta vivendo questo cambiamento nella sua vita.



Ciao Iacopo, ormai sei a Parma da qualche mese, come ti stai trovando nella nostra città? I parmigiani ti hanno fatto una bella impressione? “Devo dire che la mia avventura a Parma è iniziata molto bene. La città mi piace molto e le persone che ho conosciuto mi hanno subito fatto sentire a casa, il che non è scontato”.


Domanda importante, soprattutto per una zona così attenta alla cucina come quella emiliana. Dicci un piatto tipico parmigiano che hai scoperto da quando ti sei trasferito qua! “Dopo qualche giorno che ero arrivato a Parma, alcuni miei amici mi hanno fatto assaggiare il “cavallo pesto”. Non avevo mai mangiato il cavallo prima d’ora e devo dire che è un piatto davvero pazzesco!”


Parlando di pallavolo, come ti stai trovando all’Energy Volley? Hai legato facilmente col gruppo? “Con l’Energy Volley fin dal primo allenamento mi sono trovato molto bene, ho trovato un bel gruppo sia di atleti che dirigenziale e una buona organizzazione societaria, proprio come piace a me. Ci sarebbe bisogno di più società così ben organizzate nel panorama pallavolistico italiano, che permettono ai giovani di crescere nel migliore dei modi! Con il gruppo ho legato molto fin da subito, le occasioni per stare insieme oltre agli allenamenti non mancano e questa cosa per me è fondamentale. Fare gruppo fuori dalla palestra è importante. La squadra è una famiglia quindi più tempo si passa insieme e meglio è!”

Dopo una brillante pre-season nelle prime due partite stagionali siamo incappati in due sconfitte. Ora finalmente a Bologna sembra che la squadra abbia trovato la via giusta, cosa ti aspetti dalle prossime sfide e cosa pensi sia successo a San Felice sul Panaro e contro Sassuolo? “Secondo me per quanto riguarda la prima partita a San felice eravamo partiti troppo sicuro di noi, probabilmente proprio perché avevamo avuto delle prestazioni brillanti nelle amichevoli durante la preparazione. Inconsciamente siamo andati a giocare con la sicurezza di riportare a casa un risultato positivo. Essendo che siamo mediamente una squadra molto giovane ci può stare di peccare un po’ di inesperienza. Ma quella sconfitta ci è servita molto, ci ha fatto rendere conto subito dei nostri “punti deboli” su cui dovevamo lavorare di più e si è visto un grosso miglioramento già dalla partita contro il Sassuolo. I modenesi hanno meritamente avuto la meglio grazie al valore della loro rosa, primo fra tutto l’opposto che proviene dalla serie A2, ma in quel match abbiamo dimostrato di riuscire a tener testa alla favorita del torneo vincendo il primo set e rimanendo comunque attaccati punto punto per tutto l’incontro. A Bologna poi abbiamo continuato a dimostrare la nostra crescita vincendo con un netto 3-0. Dalle prossime sfide mi aspetto un miglioramento ancora più grande, i nostri tifosi se ne renderanno conto e si divertiranno guardandoci giocare.”

Nella sfida con l’Hr Sistemi hai brillato con 11 punti realizzati e tanti muri punto, diciamo che stai trovando la condizione ottimale? “Contro il team bolognese mi sentivo in grande forma, sono riuscito a dare un considerevole contributo per la vittoria della partita e questo mi fa molto piacere. Di sicuro più ci alleniamo e più il feeling con gli altri componenti della squadra, e soprattutto con i palleggiatori, aumenta. Questo mi permette di giocare nelle migliori condizioni e dare il massimo per la squadra. Per noi centrali quando si trova il giusto ritmo in attacco è più facile essere dentro la partita e la concentrazione rimane più alta e questo è fondamentale anche nelle situazioni di muro dove bisogna essere precisi.”

Dopo tanti anni in Toscana, come ti è sembrato il livello di questa serie C emiliana da questo inizio di campionato? “Il livello della serie C della Toscana in cui mi sono misurato, è sempre stato molto alto, con grande competizione e accese rivalità. Da quello che ho potuto constatare finora, il campionato emiliano non ha nulla da invidiare a quello toscano. Anche qua, seppur abbia disputato solo tre partite, c’è tanta tecnica e competitività, sarà una dura lotta arrivare in zona playoff ma ce la faremo, ne sono certo!”

Ultima domanda, pronostico per Energy Volley- San Martino? “Sai che gli sportivi sono notoriamente scaramantici quindi questa è una domandona da 1000 punti.... Però mi sento di dire che se continuiamo su questo trend positivo, poche squadre potranno tenerci testa; quindi dico ai nostri tifosi di venire numerosi sabato alle 17:45 alla palestra Oltretorrente perché ne vedranno delle belle!”



SERIE C MASCHILE, GIRONE B

4° GIORNATA:

AREMA ENERGY VOLLEY- MONKEYDU SAN MARTINO

Sabato 9 novembre ore 17,45 @Palestra Oltretorrente di via Pintor (Parma)


0 visualizzazioni

©2020 di A.S.D. Energy Volley Parma - Via Giuditta Sidoli, 68 - 43123 Parma │ C.F.-P.I. 02187420340